Involtini di prugne con foie gras e petto d’oca affumicato

945669721_62d2af7b37Photo by Pim

Materia prima, savoir faire e textures (ovvero consistenza): queste le parole magiche per una ricetta riuscita. Valide sempre, a mio personalissimo avviso.

Il croccante-morbido, ad esempio, specie se inaspettato, aggiunge un piacere supplementare al piatto che state gustando. Questo aspetto della cucina l’ho compreso tempo fa, con un cioccolatino all’apparenza “normale” ma che aveva una specie du wafer alla base. I denti si apprestavano a sprofondare in una crema al cioccolato e sono incappati, invece, in una “dolce resistenza” con suono abbinato,  il “schrrr” del wafer, per l’appunto. Il tutto era delizioso, mi accingevo a spiccare il volo. Insomma, si fa per dire…Ecco, questa digressione per dire che lo scorso fine settimana, mentre eseguivo la ricetta qui sotto di Julie Andreieu, tratta dal libro “Foie de canard!” , cogitavo su alcuni aspetti del gusto. Quanto agli involtini, a mio avviso, sono ottimi tenuto conto del poco tempo passato a cucinare. E perfetti per le feste di fine anno.


Involtini di prugne con foie gras e petto d’oca affumicato

Dose per 4 persone

150 g di foie gras a dadini

20 fettine di petto d’oca ( o d’anatra) affumicato

una ventina di di prugne secche medie denocciolate

25 cl di Sauternes (io l’ho fatto con il Marsala)

Mettete le prugne a macerare nel vino per 3 ore, quindi sgocciolatele, farcitele con il foie gras, avvolgetele con una fettina di petto d’oca e infilzatele con uno stuzzicadenti. Stendetele su carta da forno e passatele al grill caldissimo per un minuto. Servite.

3 Risposte to “Involtini di prugne con foie gras e petto d’oca affumicato”

  1. Laura Says:

    Li faccio stasera!

  2. Sara Says:

    Con tutto il rispetto dato che non ti conosco…ti sembra proprio giusto mangiare il Foie Gras…?
    Vale proprio la pena per un vezzo del palato?
    http://www.stopgavage.com/it/filmati.php
    Non so se hai visto questi filmati…io sono impegnata in favore delle oche e per fortuna anche tanti ristoranti del mondo e in Italia non lo servono piu’…l’unico modo per bloccare tutta questa sofferenza è ridurre la Domanda del foie gras nonchè Fegato malato…
    Penserai che sono una rompiscatole ma pensaci per favore.
    un saluto.

  3. Lucia Says:

    @sara, non penso affatto che tu sia una rompiscatole e ti ringrazio per l’informazione.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: