Tartare di capesante ai frutti della passione e zenzero

GetAttachment.aspx

Photo by Eric Fénot

A me lo zenzero piace un tot. Anzi, a dirla tutta, mi piace sempre di più. Lo metto nei cocktail, sul pesce crudo e pure nelle tartare di carne. Ed il frutto della passione o maracuja, è ahimé molto caro ma… divino. Scieglietelo quando è tutto raggrinzito perché questo è il segno che è  giunto a perfetta maturazione e sprigiona tutto il suo sapore.
La ricetta che vi propongo oggi è tratta dal mio ultimo libro “Tartares” e unisce appunto questi due ingredienti alle capesante. E’ decisamente adatta alle grandi calure che ci aspettano a patto, ovvio, che il pesce sia di prima freschezza.

Tartare di capesante ai frutti della passione e zenzero

500 g di capesante sgusciate

3 frutti della passione

1 cucchiaino da caffé di zenzero in polvere

1 limone

4 cucchiaiate di olio di oliva

1 mazzetto di erba cipollina

Sale

Pepe macinato di fresco

 

Lavate e tritate l’erba cipollina.
Eliminate il corallo dalle capesante e tagliatele a dadi.
Dividete a metà i frutti della passione ed estraetene polpa e succo, quindi uniteli allo zenzero, l’olio, il succo di limone, sale e pepe.
Versate la salsa sulle capesante e lasciate risposare in frigo almeno per mezz’ora. 
Cospargete le capesante di erba cipollina e servite in porzioni.

14 Risposte to “Tartare di capesante ai frutti della passione e zenzero”

  1. Marilla Says:

    Ti leggo sempre con grande piacere ,ammirazione oserei dire . e mi dispiace nn essere piu’ a Parigi per poterTi conoscere e magari seguire uno dei Tuoi corsi di cucina ! lo faccio ‘virtualmente’ seguendo le ricette e preziosissimi consigli!

    bisous ,Marilla

    ps: ho sempre sognato essere una tanguera!

  2. maricler Says:

    Che bbbuono! La prossima volta che vengo a Parigi cerco tutti i tuoi libri e li faccio emigrare in Italia🙂

  3. Lucia Says:

    @marilla: sono contenta che tu continui a leggermi. peccato che tu non sia più qui😦

    @maricler, guarda: se riesci a farli emigrare in italia te faccio un monumento!
    :-))

  4. Elisa Says:

    Questa è una ricetta da stampare e far conoscere a tutti!
    Peccato che i tuoi libri non siano (ancora?) usciti in Italia!

  5. Lucia Says:

    @elisa grazie! chissà che poco a poco… arrivino anche in Italia!😉

  6. Marilì di GustoShop Says:

    Questo è da stramazzare al suolo. Adoro i frutti di mare crudi, lo zenzero (con cui anche io condisco tartare, filetti, crostacei, la pasta con i gamberi, ma anche i dolci !). Con questa ricetta sono al settimo cielo. Grazie !!!

  7. FrancescaV Says:

    ricetta bellissima, me la segno per quando tornerò su, chè lì le capesante le trovo più facilmente. E che foto, complimenti al fotografo!

  8. Lucia Says:

    @Marilì grazie!

    @Francesca E’ bravo sì il fotografo è lo stesso del mio libro “madeleines”

  9. Marilla Says:

    ciao Lucia !
    stamani ho preso la rivista Bell’Europa e ci ho trvato un articolo su Parigi molto carino . nn ho potuto fare a meno di segnalarTi i ristoranti consigliati-magari li conosci gia’..

    Escargot,38rue Montorgueil-
    x chi ama le lumache e nn solo

    Ecaille de la Fontaine,15rue Gaillon-
    locale dedicato alle ostriche

    Le Soufflé,36rueMont-Thabor-
    il nome del posto dice gia’ che i piatti principali sono soufflé dolci e salati

    Cafe’ Prunier,15place de la Madeleine-
    solo caviale di provenienza francese

    Pomze,109 Boul. Haussmann-
    passione x le mele come dal nome e per la frutta in genere

    Le Petit Canard,19rue H.Monnier-
    specialita’l’oca

  10. Lucia Says:

    @Marilla, ma tu non verrai più da queste parti?
    Conosco solo l’escargot di questa lista ma gli altri me li segno!
    Grazie mille🙂

    ps sono “reduce” da un mega macaron di hermé col caramello al buro salato… direi notevole

    • Marilla Says:

      Telepatia !

      Spero alla fine di Agosto di trascorrere qualche giorno nella Ville Lumiere .l’appartamento, a scrocco;) ,che di solito occupo,nn e’ libero per tutta l’estate . del resto me lo sono goduto dallo scorso Settembre ad Aprile .
      Se capitero’ da quelle parti ,giuro ti scrivo e organizziamo una spedizione in uno dei locali che ti ho segnalato,mi incuriosiscono molto ,sono bei posticini e in alcuni si puo’ acquistare prodotti come Calvados e Sidro.

      ..leggevo- sempre sulla stessa rivista dei ristoranti- che fino al 20 Settembre ,per chi ama il tango-dal tramonto a notte fonda ,con varazioni d’orario secondo il giorno,gli appassionati si danno appuntamento al Jardin Tino Rossi sul Quai Saint-Bernard- tra il Jardin des Plantes e l’Institut du Monde Arabe

      il sito e’ http://letempsdutango.free.fr

      varrebbe la pena farci una capatina ,so che spesso organizzano pic -nic al tramonto ..

      Bisous e au revoir!

    • Marilla Says:

      ciao !
      prometto che se verro’ a Parigi ti scrivero’ per organizzare una spedizione in uno dei locali che ti ho segnalato. mi insuriosiscono molto e alcuni sono davvero carini e hanno anche delle specialita’ da acquistare,come Calvados e Sidro.

      uhmm invidia per il macaron ,mi consolero’ con ‘i baci di Alassio’!!

  11. Lucia Says:

    me lo segno già sull’agenda: spedizione con marilla”
    🙂

  12. Marilla Says:

    ..spero di capitare a Parigi prima che l’appartamento venga rioccupato per il periodo invernale e cmq so che tu stai li’ ..prima o poi ci ritornero’!


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: