Una pizzeria a Parigi (finalmente!)

pizza1

Photo by yuichi.sakuraba

“Ma vive a Parigi e si mette a parlare di pizza, questa?!”  si chiederanno tra l’incredulo e lo stizzito alcuni di voi. Eppure… eppure parlarvi di una pizzeria a Parigi ha un senso. Perché è da anni che vi vedo numerosi, per esempio nei dintorni di Motmartre,  sul far della sera, cercare con una vaga aria da lupo mannaro un locale in cui mangiare un boccone. E dopo aver constatato che qui non esistono bar ove facciano tramezzini e panini degni di questo nome, chiedervi “ma non ci sarà mica una pizzeria da sté parti?!”
Ed è qui che casca l’asino, signori miei! Perché a quel punto vi precipitate nella prima pizzeria che trovate per poi restare spesso delusi e, quel che è peggio, salassati! La sottoscritta, del resto, ai tempi in cui si recava in italia un paio di volte l’anno , soffriva di una vera e propria “astinenza da pizza” , perché qui si rifiutava categoricamente di mangiarla!
Infatti, per un mistero che in quasi 20 anni non sono ancora riuscita a chiarire, qui  le pizze in generale sono poco condite, la mozzarella pare suola di scarpa fusa, il pomodoro composto di acido colorato di rosso;  e quando avete la (s)ventura di chiederla con il prosciutto, le fette sono troppo grosse, oppure troppo salate, oppure entrambe.
Ecco, io fino ad una settimana fa, vi avrei sconsigliato nella maniera più assoluta di mangiare una pizza nella capitale francese. Vi avrei indirizzato piuttosto verso un buon “kebabbaro” (negozio di kebab), oppure in uno dei tanti simpatici pub della capitale.
E poi… e poi la scorsa settimana, passeggia che ti passeggia a Montmartre, mi imbatto in questa “La pizzetta più grande”.

 

 

la-pizzetta-piu-grande-2a

Photo by Orso Filippi

Devo dire che essendo i tavoli visibili dalla strada, il mio sguardo è stato catturato più che dall’insegna, dalle pizze che stavano gustando i clienti. “Questa sì che è una pizza!” ho esclamato attraverso il vetro ad un cliente che mi ha guardato tra l’attònito e l’impaurito.
E mi sono ripromessa di testare.
Direi che l’esperienza è stata all’altezza delle aspettative. Il locale, di un “chic décontracté”, come si autodefinisce, è piacevole e calmo. Ho provato una pizza alle verdure. La pasta morbida ma non troppo, fine e croccante ai lati. Lievitazione perfetta, direi. Le verdure grigliate come si deve, prufumavano di erbe odorose, il pomodoro e la mozzarella graditissima ospite  fissi di questo piatto, davvero convincenti. Di due pizze, una birre, due coche, un caffé ed un dessert 40€, che non è eccessivo a Parigi. Vi sono luoghi in cui paghi molto di più con risultati mediocri. Votato!

La pizzetta più grande

62, rue Caulancourt

75018 Parigi

Métro Lamarck Caulancourt – Linea 12

Pubblicato su ristoranti. 22 Comments »

22 Risposte to “Una pizzeria a Parigi (finalmente!)”

  1. Kurtz Says:

    Segnata! Essendo la mia fiducia in te smisurata, se non mi piace ti chiedo ufficialmente il rimborso.

  2. flo Says:

    dalla foto sembra proprio una pizza vera, con vera mozzarella!
    grazie per l’indirizzo, ero anche io in astinenza!🙂

  3. Marilì di GustoShop Says:

    Be’ non si sa mai, è sempre utile avere un indirizzo buono all’estero…magari per un pizza insieme in una mia prossima visitina alla bellissima capitale ? Nel frattempo un bacione !

  4. Lucia Says:

    @Kurtz: mon dieu, che responsabilità avere la “fiducia smisurata” di Herr Kolonnel!😀
    Sono veramente curiosa di vedere cosa ne pensi tu (magari dirai: eh questi veneti, come al solito di pizza non capiscono niente!)🙂

    @Flo: sì, sì pizza vera, con ingredienti “veri” e non plastica a acido riciclati😀

    @Marilì: una pizza insieme la prossima volta che passi da questa parti? perché no!🙂

  5. Marilla Says:

    e te pareva ora che nn sto a Parigi ,pure la pizza buona hai trovato!!! e pensare che Montmartre la bazzicavo spesso .i miei amici vivono tutti in zona Blanche ,dalle parti del ‘famoso’caffe’ di Amelie..che hanno ristrutturato e di fronte ,nella piazza,ci hanno aperto il colosso americano Starbucks
    luogo assai pittoresco,la sera in particolare😉..

    ciao !

  6. Lucia Says:

    @marilla, believe me: meglio che in questo momento tu non sia a Parigi perché il tempo è infame. E poi… questa pizzeria è molto recente.🙂

  7. langueparole Says:

    Indirizzo da segnarsi! effettivamente dopo una lunga permanenza, la nostalgia dei sapori di casa si fa sentire e sono un po’ stufa, quando mi trovo all’estero, di mangiare pizza collosa con un formaggio giallo non bene identificato…🙂

  8. Lucia Says:

    @langueparole: quel “formaggio bianco non bene indentificato” mi pare rendere perfettamente l’idea.🙂

  9. Marilla Says:

    Ragazze la stradina di fianco a st Sulpice e’ piena zeppa di pizzerie italiane ,una e’ stata definita la migliore di Paris ,ha tanto di articolo incorniciato in vetrina . nn ho avuto il tempo di andarci ,percio’ nn saprei dirvi di piu’. tra l’altro li vicino ce’ un negozio di P .Herme’.male che andasse la pizza ,si puo’ sempre consolarsi con un macaron gigante !!

    qui il tempo e’ stupendo,fin troppo .peccato nn ci sia il mare ,ma solo laghi..evvabe’ !;)

  10. Lucia Says:

    @Marilla, ragazza mia, io da quelle parti provai tutto e dippiù.
    Nulla mi soddisfò. Veramente. Magari ultimamente si è aperto un nuovo locale che non conosco.
    E poi la pizza “migliore di parigi” decretato da chi, scusa? No, perché se il comitato che decide di cotanto merito è formato da parigini, scusa ma con tutto il rispetto che devo loro… hem.🙂

    Meglio il sole ed i laghi che parigi, il freddo, la pioggia. Amen.

  11. elena Says:

    Coraggio che la settimana prossima ti porto al mare!:))

  12. elena Says:

    … anche in pineta se vuoi (ma può essere pericoloso!) :-DDD

  13. Lucia Says:

    @elena sì, sì al mare!
    Per la pineta… meglio pensarci su😀 :–D 😀

    ps sono piegata in due dalle risate

  14. Marilla Says:

    ..:) allora se le hai provate tutte !l’articolo sulla miglior pizza era del ‘Le figarò’.certo se e’ stata giudicata dai parigini ,i dubbi sorgono ..

    ue’ al mare dove ? vengo anche io ,posso? ricambio con soggiorno al lago Maggiore -senza pineta pero’- i miei hanno un piccolo hotel ..

    ciao buon we a tutti ,vicini e lontani!!

  15. Lucia Says:

    Buon we a te Marilla!🙂

  16. vincent Says:

    Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
    Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
    farsi conoscere.

    Per effettuare l’iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
    http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
    http://it.petitchef.com e cliccare su “Inserisci il tuo blog – sito”
    nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

  17. Elisabetta Says:

    Certo che il mondo è proprio piccolo… questa pizzeria sta proprio di fronte a dove ho soggiornato durante la mia ultima vacanza a Parigi (stavo due porte dopo la pasticceria Larher)!
    indirizzo segnato!

  18. Lucia Says:

    @elisabetta: nota, nota pure! Ed io nel frattempo farò un giro di ricognizione per vedere se il locale ha mantenuto il livello…🙂

  19. kelly Says:

    riesci a darmi il num della pizzeria…?? io ho la casa proprio li e forse vorrei venirci a vivere…. però voglio trovare lavoro al mio compagno che è un pizzaiolo napoletano…. fammi sapere un bacio

  20. Lucia Says:

    @Kelly: eccolo: 01 46 06 29 83 HO digitato sul google: la pizzetta più grande, téléphone, paris😉

  21. Alessandro Says:

    ciao Lucia. Una informazione: sto cercando lavoro a Parigi, ma ahimè non ho esperienze nel settore ristorazione e gastronomia,essendo io un pulitore, non parlo neppure francese ma ho molta voglia di imparare e mi adatto a fare qualsiasi cosa. Ho visto questo sito e la tua pizzeria nella descrizione e mi son chiesto se ci potrebbe essere un posto nel tuo locale per lavorare?
    Io ho 27 anni,sono di Roma. Se c’è un posto io sarei disposto a partire, visto che, come dicevo, sto cercando lavoro.
    A presto, buon lavoro e buona giornata

  22. Lucia Says:

    @alessandro: non ho idea se abbaino un posto o meno da offire e comunque vorranno vederti. Se fossi in te chiamerei e sentirei. In bocca al lupo!


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: