Madeleines alle mele, cannella e mandorle

MadeleinePommeCannelle1
Photo by Eric Fénot

Continuamo la serie “coccolosa” con queste madeleines dalla forma un po’ diversa ma dal sapore sempre inimitabile: le madeleines alle mele, mandorle e cannella, che entrano pienamente nella categoria comfort food di cui vi parlavo un po’ di tempo fa. E’ una ricetta tratta dal mio libro Madeleleines che per ora è solo in francese ma chissà,  un giorno…
Se volete esagerare, ma esagerare proprio, le accompagnate con una bella cioccolata fumante. Altrimenti con un tè. Anzi, visto che ci sono, chiamo Kja: Kja che tè abbineresti a queste madeleines, tu che sei una raffinata conoscitrice di questa bevanda?  Io, come sai, prediligo ciò che alle quattro del pomeriggio, non si può proprio bere…;-)
Dopo una cena leggera, invece,  un bel passito di Pantelleria si sposerebbe a meraviglia con questi dolcetti e valorizzerebbe molto bene le mandorle…E visto che ci siamo, io mi berrei il Martingana di Alessandro Murana!

Madeleines alle mele, cannella e mandorle

Ingredienti per 16 madeleines circa:

2 mele renette

½ limone non trattato

25 g di mandorle pelate

1 cucchiaino di cannella in polvere

3 uova

150 g di burro salato fuso

150 g di farina

150 g di zucchero

1 cucchiaino raso di lievito per dolci

Lavate, asciugate e grattate la scorzetta del limone. Sbucciate e tagliate a dadini le mele. Tritate grossolanamente le mandorle.
Passate al setaccio la farina ed il lievito insieme.
Battete le uova con lo zucchero, poi aggiungete  la farina ed il lievito setacciati, i dadini di mela, la cannella, le mandorle, la scorzetta di limone grattugiato ed il burro. Mescolate fino a che il composto risulti liscio ed omogeneo.
Lasciate riposare almeno un’ora in frigorifero.
Riscaldate il forno a 270°. Riempite gli stampini di silicone e passate in forno le madeleines per 4 minuti. Riducete la temperatura a 210° e continuate la cottura per 4/6 minuti fino a che risulteranno leggermente dorate.
Sfornate le madeleines e  fatele  intiepidire su una griglia.

Nota: Per un sapore ancora più intrigante, potete tostare le mandorle ponendole in una padella antiaderente e mescolandole in continuazione.

Ingredienti per 16 madeleines circa:

1 limone non trattato

3 uova

150 g di burro salato fuso

170 g di farina

150 g di zucchero

1 cucchiaino raso di lievito per dolci

100 g di uvetta

  • Mettete ad ammollare l’uvetta in una tazza di acqua bollente, poi sgocciolatela e passatela in 20 g di farina per eliminarne l’eccedenza.
  • Passate al setaccio la restante farina ed il lievito.
  • Battete le uova con lo zucchero, poi aggiungete  la farina ed il lievito setacciati, l’uvetta ed il burro. Mescolate fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.
  • Lasciate riposare almeno un’ora in frigorifero.
  • Riscaldate il forno a 270°. Riempite gli stampini di silicone e passate in forno le madeleines per 4 minuti. Riducete la temperatura a 210° e continuate la cottura per 4/6 minuti fino a che risulteranno dorate.
  • Sfornate le madeleines e  fatele  raffreddare su una griglia.


9 Risposte to “Madeleines alle mele, cannella e mandorle”

  1. Elisa Says:

    Con una tazza di tè, una cioccolata fumante o un buon bicchiere di vino, questi dolcetti li mangerei volentieri in compagnia di una persona amica davanti al camino. Oggi sono proprio in vena di atmosfere autunnali!

  2. Stefano Buso Says:

    Lucia è proprio una serie coccolosa questa… Visto il clima – consoliamoci con le cose buone!

    s.buso

  3. Lucia Says:

    @Elisa: bella idea sì: davanti ad un camino con una persona amica…bentrovata Elisa!🙂
    @Stefano: regola aurea: sempre consoarsi con le cose buone.
    Altrimenti oltre al danno (quello epr cui dobbiamo consolarci), anche la beffa ?(ovvero, il cibo cattivo) Giammai!🙂

  4. FrancescaV Says:

    carissima, farò anche queste, mi ispirano proprio, e poi alla fine lo stampo di madeleines l’ho trovato qui a Strasburgo (quanto ho girato!). In questo periodo sto seguendo dei corsi di francese per stranieri alla fac, a dicembre ho l’esame (paura!!), quindi non so se riuscirò a venire a Parigi. Ma appena capisco il da farsi mi piacerebbe tanto fare un salto, almeno dalla mattina alla sera. Tu perchè non vieni a Strasburgo? Scappa un po’ dalla grande città e buttati nella raffinata provincia francese😉 Un bacio e ti scrivo presto!

    • Lucia Says:

      @Francesca mi dai una notizia terribila circa la difficoltà di trovare stampini per le madeleines a Strasburgo!
      Mi fa molta voglia quella città, veramente ma sono presissima anche io. Scriviamoci! Un bacione e … come si dice…in bocca al lupo per gli esami!🙂

  5. alem Says:

    in italiano o no.. io prossimamente lo compro in francese🙂, ed intanto provo la ricetta!!!

  6. Lucia Says:

    @Uh che onore! Poi mi dici eh!🙂

  7. Kja Says:

    Carissima,
    pensavo un po’ a queste meraviglie e ho pensato che ci vedrei bene un te` nero nonostante io sia grande amante dei te verdi. e` un te` che contiene gli stessi aromi delle madeleines e penso che si esalterebbero reciprocamente

    http://www.palaisdesthes.com/en/tea-shop/the-des-amants-2041.html

    Se provi l’accostamento dimmi che ne pensi, io appena ne avro` il tempo lo faro`🙂

  8. Lucia Says:

    @Kja: interessante. Provo e poi ti dico. Grazie del link🙂


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: