Come si sceglie un camembert?

Photo by Lucia Pantaleoni

Come si sceglie un camembert? E’ una domanda che suppongo torturi più di uno… (Certo non come essere o non essere? ma quasi😀
Da qualche anno infatti, il formaggio d’oltralpe è in vendita anche nei supermercati italiani dove, ho notato, c’è di tutto e di più. Non mi stupirebbe quindi che molti di voi abbiano un’idea alquanto distorta di questo formaggio alquanto godereccio…
Eh sì, in Italia, miei cari ho visto formaggi che voi umani non potete nemmeno immaginare :-D…Sembrava malta appena solidificata, zero aroma e sapore.

Comprarlo

Qualche piccolo accorgimento vi aiuterà a scegliere un prodotto come si deve.
Innanzitutto: il camembert vero è solo quello normanno e che porta la dicitura AOC, equivalente al nostro DOC. Una recente regolamentazione ha costretto alcuni produttori a togliere questo marchio che era un ottimo argomento marketing, e sostituirlo con quello “moulé à la louche”. Il consumatore ha così l’illusione di una bionda normanna (di preferenza bella e polposa),  che preleva con un mestolo il latte appena munto prima di passare alla sua confezione. Buffala. Il procedimento è fatto da macchinari e soprattutto non ci dà alcuna garanzia qualitativa del prodotto.
In secondo  luogo, il camembert vero è solo quello fatto con latte crudo, ovvero non pastorizzato e lavorato alla stessa temperatura che ha il corpo della mucca, ovvero 37°. Solo il latte crudo ha quell’aroma tipico di fieno, di erba… di campagna. Mangiare del camembert (ed i formaggi francesi in genere)  a base di latte pastorizzato è a mio avviso come foderarsi il palato e la lingua di pellicola trasparente prima di passare a tavola.

In Italia non è di bon ton, come invece si fa qui, aprire la scatola e più o meno palpeggiare il  formaggio per controllare l’affinamento. A maggior ragione allora, sappiate che dietro la scatola è scritta la data di scadenza: il camembert sarà al suo massimo 10 giorni prima della scadenza (per chi ama i sapori decisi ) e in ogni caso  non oltre 20 giorni prima.

In sintesi sulla scatola dovranno esserci le seguenti diciture:

1. Camembert de Normandie

2. Au lait cru

3. Apellation d’origine, oppure AOC.

L’aspetto

Veniamo all’aspetto che è quello che, la maggior parte di voi, vedrà per ultimo per le ragioni sopra illustrate. Il formaggio deve avere una crosta vellutata con la presenza di una leggera muffa. Il suo profumo deve essere aromatico, mai piccante  e/o con sentori di ammoniaca.

Immaginiamo il peggio: avete comprato il vostro camembert e una volta tagliato vi rendete conto che nel mezzo è gessoso, segno che non è sufficientemente affinato. Niente paura: basta lasciarlo 2-3 giorni a temperatura ambiente fuori dal frigorifero.

Dove lo metto il Camembert?

Si conserva nel cassetto delle verdure del frigorifero e si lascia a temperatura ambiente almeno un’ora prima di consumarlo.

Cosa ci faccio col camembert?

Ottimo, cela va de soi, con la baguette, ma anche con del pane casereccio, magari  tostato un’idea, a me piace molto anche questa ricetta semplicissima:

La scatola viene messa sulle braci fino a che il suo contenuto si liquefa. A quel punto, prelevo la crosta, ma anche no,  e ci inzuppo qualche pezzetto di baguette. Oltre all setosità del formaggio fuso, avrete anche nel naso una leggera affumicatura che sarà diversa a seconda del legno utilizzato.
Da provare prima di affrontare una doppia maratona ma soprattutto prima di morire😀

13 Risposte to “Come si sceglie un camembert?”

  1. Marina Says:

    Grande post, davvero. Utilissimo, pieno di nozioni davvero interessanti per noi “profani e stranieri” e anche… goduriosissimo (sto sbavando come un sanbernardo).
    Complimenti. Sarebbe molto bello se avessi voglia di ragguagliarci e consigliarci anche su altre cose prettamente francesi… chessò, la senape di Digione, il foie gras (ho già fatto tesoro della tua annotazione in merito nella ricetta del soufflé… )
    Grazie di tutto
    Marina

  2. Lucia Says:

    @Marina: ahhh come un s bernardo😀
    Spero che queste indicazioni ti siano utili per lasciare a bocca aperta i tuoi invitati per il resto… ti diro’😉
    PS Benevenuta!

  3. Forchettina Irriverente Says:

    Credo che trovare un ottimo camembert al supermercato, almeno qui in Italia, sia quasi una missione impossibile. Diciamo molto difficile ….
    Certo, se nessuno ha mai provato l’originale, quello vero, tutto potrebbe andare bene… e credo che questa sia la vera ragione per cui certi prodotti continuano ad essere venduti. Sapere però come dovrebbe essere prodotto almeno tiene lontanto dalle tante bufale che ci sono in giro !!!
    E rimpiango di non avere un camino .. la versione sulle braci è quella che farebbe per me .. anche senza maratona (vale quella televisiva ???). Manu

  4. Oxana Says:

    Grazie Lucia, è un post molto molto utile! Io adoro il Camembert ma purttroppo qui in Italia è impossibile trovare quello giusto, prendo quello che c’è . Non t’ho ancora detto i complimenti per il tuo libro sulle madaleines: è bellissimo libro e io farò tutte ricette che mi piaciono come il gusto! Complimenti, davvero!

  5. Lucia Says:

    @Forchettina: mi confermi l’impressione che avevo avuto ovvero che al supermercato l’è dura trovare un buon camembert. Ci sono pero’ delle gastronomie dove si trovano. perlomeno a Treviso…
    Ps temo che la maratona televisiva abbia uno scarsissimo impatto sulle calorie
    @Oxana: Grazie mille per i complimenti! fammi sapere per le ricette🙂

  6. Bolz! Says:

    Grazie Lucia, rinnovo quanto scritto sotto al capitolo foie gras.🙂

  7. Lucia Pantaleoni Says:

    @Blz! Passa più spesso di qui. Con te è tutta na soddisfazione🙂

  8. Giulia Porro (@loveateverybite) Says:

    uuuu che notizie utili! ciao🙂 giulia (www.loveateverybite.com)

  9. irene Says:

    ciao lucia! dove lo compri a Treviso il camembert?


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: