Scones

Photo by Lucia Pantaleoni

Questa è una delle poche cose relativamente sane che mangiavo non una, ma due vite fa, ovvero quando vivevo a Londra. I miei menù dell’epoca spaziavano dai kebab cui finivo sempre per chiedermi di che animalo fosse (yes animalO) dopo il terzo giorno consecutivo in cui tentavo di digerirla, ai Digestive, ai Mars (sì sì faccio outing: anche io ho mangiato Mars nella mia vita, eccome!). Unica follia che ci concedevamo io e le mie amiche, era il tè della domenica pomeriggio (che coincideva con l’ora alla quale ci svegliavamo) con questi deliziosi dolcetti, gli Scones, opportunamente  e preventivamente spalmati di burro e marmellata. (Poi pero’ non saltavamo le staccionate come Nino Castelnuovo nello spot dell’olio Cuore, al massimo rotolavamo…:-DE’ la gettonatissima Martha Stewart che mi ha fornito l’idea di riassaggiarli (vent’anno dopo!) e di farli con le mie manine per la prima volta. Ho solo dovuto destreggiarmi tra cups, tablespoons e Fahrenheit e trasformarli in grammi e gradi, ma alla fine ce l’ho fatta😀

Rispetto alla ricetta della Stewart, ho aggiunto l’uvetta per restare fedele agli scones che mangiavo all’epoca e sostituito il sale con il fior di sale come spesso fa Pierre Hermé. E’ una ricetta facile-facile che trova il suo summum tiepida, accompagnata da burro e marmellata (la Martha consiglia la panna montata , francamente troppo è troppo). Ho comperato all’uopo una marmellatina di fragole, lamponi e ribes alquanto sfiziosa.

Scones

280 g di farina

2 cucchiani da caffè di lievito

80 g di panna oppure di latte intero

100 g di burro

60 g di uvetta sultanina

2 grosse uova

2 cucchiani da caffè di fior di sale

60 g di zucchero

Scaldate il forno a 200°.
Versate l’uvetta in una tazza di acqua bollente, quindi sgocciolatela dopo 5 minuti.
Setacciate la farina con il lievito e lo zucchero.Tagliuzzate il burro a pezzetti minuscoli con due coltelli oppure con il robot e aggiungetelo alla farina. Unite l’uvetta e mescolate.
Sbattete leggermente la panna con le uova.
Fate una fontana con il mix di farina e versateci la panna con le uova. Aiutandovi con una forchetta, incorporate tutta la farina fino ad avere un composto omogeneo (non lavorate troppo l’impasto).
Stendete l’impasto, (aggiungendo, se serve, poca farina) a 2 cm circa di spessore e ricavate 10/12 tondi servendovi di un coppapasta di 7 cm circa.
Fate cuocere 16/20 minuti, poi lasciate intiepidire per una decina di minuti.
Si mangiano tiepidi oppure a temperatura ambiente.

Pubblicato su Dolci. Tag: , . 14 Comments »

14 Risposte to “Scones”

  1. Lucia Says:

    @margherita: oh anche tu un’espatriata a quanto ho letto… Ciao e benvenuta🙂

  2. noolyta Says:

    buonissimi gli scones! me ne sono innamorata la prima volta che sono andata in inghiterra e da quel momento ogni tanto li faccio…anche se l’atmosfera inglese è tutta un’altra cosa! bella ricetta!

  3. Carola Says:

    bello “relativamente sane” !! beh io ai ragazzi preparo spesso gli scones , meglio di tante insane merendine !!

  4. Elisa Says:

    Insomma, oltre a Parigi hai abitato anche a Londra! Solo somma invidia…
    Concordo con la panna montata sugli scones: stroppia! Pollici in alto invece per la marmellatina!

  5. Maddalena Says:

    Che piacevole sorpresa aver letto di te e le tue belle parole postate sul mio blog! Leggo che abiti tra Treviso e Parigi, beh tanto per cominciare oltre alla cucina ci accomunano una provincia, abito ad Asolo, e una grande città, Parigi, dove ho vissuto a lungo e dove torno sempre con immenso piacere. Complimenti per il tuo libro appena uscito qui in Italia e per tutti quelli che ho potuto vedere qui nel tuo sito. Li conosco bene, sono assidua frequentatrice della Libreria Palazzo Roberti di Bassano, dove ho potuto vederli nel reparto “Buone Pappe”. E’ un piacere poterti inserire nel mio blogroll. In quanto a scones rimangono un classico senza tempo, buoni! Chissà, vista la vicinanza, che ci si possa conoscere presto! Un grande abbraccio.
    Maddalena

  6. Lucia Says:

    @noolyta: l’atmosfera inglese è tutt’altra cosa, vero. Loro per l’ora del tè sono unici
    @carola: eh si rispetto a un “mars” gli scones sono sanisssssimi. Fortunati i tuoi ragazzi, anche gli scones fai loro!!
    @Elisa: questa marmellatina, poi…na cosa…sto’ mix di sapori…
    @Maddalena: sarà un vero piacere conoscerti, anche perché il tuo modo di concepire la cucina, da quel che ho letto, mi attira assai. Ti dico anche io a presto🙂

  7. Anonimo Says:

    è inutile il desiderio di conoscere lucia.
    E’ molto snob, non risponde a nessun messaggio di posta.
    Peccato!

  8. lucia Says:

    @anonomo; non capiaco a cosa ti riferisci non ho ricevuto nessuna mail

  9. Michela Says:

    Luciaaaa non ci crederai: ho appena realizzato ‘sti cosi per i miei pupi (loro adorano vedermi cucinare e faticare per sfamarli).
    Ottimi nonostante abbia usato cremor tartaro al posto del lievito e latte al posto della panna.
    Ci si vede domani alla “festa” per la chiusura della Mondadori?

    @ Anonimo: Lucia snob? che ridere😀
    Però se ti interessa il genere, ti posso presentare una serie di mie amichette che ti lasceranno senza parole.

  10. francesco(figlio di michela) Says:

    ciao Lucia,sono francesco😎
    Lo sai mi sono tagliato i capelli:

    -prima ero così (emo)

    -ora sono pelato come questo qua🙂

    -e ipo sono incavolato nero!!! :@

    va bè, mi vedrai alla festa della mondadori(party)

  11. francesco(figlio di michela) Says:

    ciao Lucia,sono francesco😎
    Lo sai mi sono tagliato i capelli.
    mi vedrai alla festa della mondadori😀

  12. Lucia Says:

    @Michela il cremor tartaro sostituisce benissimo il lievito e il latte rende il tutto più leggero! certo che vengo alla festa della Mondadori!
    @Francesco. taglio o meno tu e tuo fratello siete uno schianto comunque🙂 ci si vede poscia


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: