Rocher home made

Photo by Lucia Pantaleoni

“Una leggenda atzeca voleva che i semi di cacao, dono del dio Quetzalcoatl, derivassero dal sangue di una principessa: amari come la sofferenza d’amore, forti come la virtù, rossastri come il sangue…”
Il cioccolato è fluido, forte, godereccio, caldo, sinuoso e avvolgente…Ma c’è chi lo dice molto meglio di me…
Per celebrare la delizia delle delizie, mi sono ampiamente ispirata ad una ricetta del grande Christophe Felder.

Rochers home made

180 g di mandorle tostate

70 g di nocciole  tostate

150 g di zucchero

1 stecca di vaniglia

2 cucchiai d’acqua

160 cioccolato fondente

40 g di cioccolato al latte

Per la decorazione

80 g di nocciole tostate

Per la copertura:

360 g di cioccolato fondente di copertura temperato

100 g di mandorle tostate e tritate grossolanamente

Confezione del ripieno (praliné)

  • In una casseruola a fondo spesso versate lo zucchero, l’acqua e la stecca di vaniglia tagliata in due nel senso della lunghezza e grattata.
  • Fate sciogliere lo zucchero mescolando con un cucchiaio di legno.
    Quando lo zucchero sarà di un bel colore caramello, toglietelo dal fuoco, togliete la stecca di vaniglia e incorporate le mandorle e le nocciole.  Mescolate bene affinché tutta la frutta secca sia avvolta dal caramello.
  • Otterrete una specie di pasta sabbiosa. Rimettete la preparazione sul fuoco medio fino a sciogliere nuovamente tutto lo zucchero. Più il carmello sarà scuro e più sarà saporito (attenzione però che non scurisca troppo).
  • Versatelo su carta da forno e lasciate completamente raffreddare, quindi ricopritelo con un canovaccio e spaccatelo a pezzi con un batticarne.
  • Ponete il tutto in un robot e azionatelo a scatti fino a che avrete ottenuto una crema (praliné). Ci vorrà un po’ di pazienza ma ne vale la pena!
  • Mettete il cioccolato al latte (120 g) e quello fondente (30 g) a bagnomaria fino a che non sarà completamente fuso, quindi incorporatelo al praliné.
    Versate il composto in stampini per il ghiaccio, ponete al centro di ogni pallina una nocciola che spingerete in fondo con uno stuzzicadenti.
  • Lasciate raffreddare in frigorifero per 2 ore circa.

Copertura dei Rochers

Fate sciogliere il cioccolato fondente restante, quindi incorporate le mandorle.
Sformate i Rocher e tuffateli nel cioccolato,  quindi sgocciolateli e poneteli su una gratella sotto la quale avrete posto della carta da forno.
Lasciateli asciugare

NB I Rochers sono migliori il giorno dopo!

Annunci

7 Risposte to “Rocher home made”

  1. Ely Says:

    oh cappero che delizia!!! splendidi davvero 🙂 ciao Ely

  2. Carola Says:

    ti sei ispirata proprio bene….da replicare, subito !!

  3. Lucia Says:

    @Ely: grazie
    @Carola: beh felder per ispirare ispira! 🙂

  4. FrancescaV Says:

    eh l’Alsazia dà un grande contributo a noi golosone 😉

  5. Lucia Says:

    @Francesca: puoi dirlo! 🙂

  6. Marilì di GustoShop Says:

    Meravigliosi, davvero. Quel cioccolato scuro, denso e bitorzoluto nasconde presenze assai gradite. Che bontà !

  7. Lucia Says:

    @marili: Credo proprio che tu abbia ragione 🙂


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: