Coniglio con olive e pinoli con le patate al forno di Annalisa Barbagli

coniglioPhoto by Lucia Pantaleoni

Ci sono state tante cose in questo periodo, tanta robba come direbbe qualcuno: i corsi di cucina, gli amici, il Natale, un capodanno piacevolissimo a Venezia con relativo soggiorno, tante idee, qualche bell’incontro, alcune pagine girate e altre tutte da scrivere…
E da poco il ritorno a Parigi con qualche bella novità e progetti in corso di cui vi parlerò a tempo debito.
Focalizziamoci sul coniglio, ora.
E’ una ricetta facile per la quale mi sono ispirata dal libro Cucina Regionale, della Slow Food Editore e che ho scelto di accompagnare alle fantastiche patate di Annalisa Barbagli già collaudatissime. Se seguite la ricetta alla lettera avrete delle patate al forno perfette, ovvero croccatini fuori e morbide dentro, una delizia.

Il coniglio quanto a lui, beneficia della dolcezza delle cipolle e del sottile intrigante aroma dell’alloro.

Coniglio in casseruola

Dose per 4 persone

1,200 g di coniglio

1 kg di patate

2 cipolle bianche medie

4 foglie di alloro

1 cucchiaio di pinoli

70 g di olive di Gaeta

1/2 bicchiere di vino bianco secco

70 g di burro

Olio extravergine d’oliva

Brodo 

Sale e pepe

Pelate le patate e mettete in un recipiente riepito di acqua leggermente acidulata perché non si anneriscano.
Tagliate il coniglio a pezzi privandolo della testa e del fegato. Lavatelo in abbondante acqua, sgocciolatelo molto bene, asciugatelo e fatelo leggermente colorire in 3 cucchiai di olio extravergine di oliva.
Nel frattempo, in una casseruola di terracotta fate rinvenire la cipolla tagliata a fettine in 70 g di burro e due cucchiai di olio, aggiungendo i pinoli, le olive e l’alloro. A questo punto unite il coniglio sgocciolato (gettate l’olio in cui l’avete fatto colorire), salate, pepate e aggiungete un mestolo di brodo.
A metà cottura (occorrera in tutto circa un’ora) innaffiate col vino, tenendo il tutto continuamente mescolato. Se il coniglio tende ad attaccarsi, unite altro brodo.
Preparate le patate al forno come indicato da Annalisa Barbagli.

A fine cottura, servite il coniglio in un piatto da portata, disponendo le patate al centro e ricoprite con il condimento rimasto in fondo alla pentola di terracotta.

7 Risposte to “Coniglio con olive e pinoli con le patate al forno di Annalisa Barbagli”

  1. Lucia Says:

    lapiùbella:🙂

  2. Gloricetta Says:

    Una ricetta da provare! Cucino molto spesso il coniglio è una carne che amo molto ed è molto salutare.

  3. Lucia Pantaleoni Says:

    @Gloricetta: grazie cara! Vero, la carne del coniglio poi, è molto delicata.

  4. alessandra Says:

    commetto un’eresia se ti chiedo se posso realizzare questa ricetta con la pentola a pressione?
    ti prego, dimmi che posso farla senza perdere troppo il positivo della lunga cottura…
    grazie per le stupende ricette e per i consigli su parigi (città che amo alla follia!)
    a.

  5. Lucia Pantaleoni Says:

    @alessandra:non ho preclusioni a priori e la pentola a pressione l’utilizzo spesso anche io! Non ho pero’ mai fatto il coniglio in qesto modo. Io direi un bicchiere di brodo da aggiungere prima di chiudere la pentola e calcola 20 minuti dal fischio abbassando la fiamma. Grazie a te!

  6. Jackie Says:

    Thanks a ton for using free time to create “Coniglio con olive e
    pinoli con le patate al forno di Annalisa Barbagli radicchiodiparigi”.
    Thank you so much for a second time ,Leslie


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: