Twix homemade


Twix homemade
Photo by Lucia Pantaleoni

Eh si, anche Radicchio ha i suoi periodi regressivi. Non tanto quelle che risalgono alla prima infanzia, ma alla tarda adolescenza. Durante il periodo in cui abitava a Londra, ad esempio, la sua alimentazione era quasi esclusivamente costituita da Twix,  Bounty, Mars…
Certo: c’erano anche le “colazioni” (nel tardo pomeriggio) domenicali caratterizzate da Digestive al cioccolato e the. Ogni tanto qualche Kebab…
Fortunatamente la permanenza londinese non durò tanto a lungo da trasformare Radicchio in un’enorme sfera, anche se poco ci mancò.
Memore di questo periodo e poiché Radicchio è in fase di test, le è venuto in mente di confezionarli in casa anche per la gioia di bambini e adolescenti che passano da casa sua. Ma non solo! Perché i twix homemeade hanno il loro perché…
Il vantaggio di farlo in casa? Sono mujo sfiziosi e almeno sapete cosa ci mettete dentro: biscottini di frolla, caramello al burro salato e cioccolato al latte.

Twix homemeade

Per 16 Twix circa

Per i biscottini:

150 g di farina
100 g du burro
100 g du zucchero
1 tuorlo d’uovo
1 presa di sale

Per il caramello:

100 g zucchero
60 g di burro

4 cucchiaiate di panna da montare
Una tavoletta (170 g)  di cioccolato al latte

Intridete il burro morbido, a pezzetti, con la farina e lo zucchero, strofinando gli ingredienti tra le mani per ottenere un mucchio di briciolame da impastare sulla spianatoia con il tuorlo e una presa di sale. Lavorate la pasta brevemente solo per  amalagamare gli ingredienti,  poi fatene una palla, avvolgetela in un foglio di pellicola e mettetela a riposare in frigo per mezz’ora.
Scaldate il forno a 200°.
Stendete la pasta frolla tra due fogli di carta da forno, a 1 cm di altezza. Con uno stampino rettangolare, ricavate circa 16 rettangoli di cm 2*10 circa.
Infornate per 15 minuti circa e fate completamente raffreddare.
Intanto preparare il caramello.
Ponete lo zucchero a fuoco medio in una casseruola che scuoterete spesso in modo che si colori uniformemente.
Quando sarà diventato di un bel colore nocciola (attenzione che non scurisca troppo perché diventerebbe amaro), togliete la casseruola dal fuoco, aggiungete la panna  poco per volta stando molto attenti agli schizzi. Otterrete un blocco unico e duro. Rimettete sul fuoco e fate sciogliere il “blocco” a fuoco basso mescolando in continuazione. La consistenza dovrà essere quasi quella di una crema.
Spegnete il gas,  incorporate il burro a pezzi, poi il fior di sale e mescolate con cura.
Lasciate raffreddare.
Spalmate un po’ di caramello su ogni biscotto e mettete in freezer (sì, freezer!) per 15 minuti.
Sciogliete il cioccolato in una tazza al microonde o a bagnomaria.
Con un pennello o il bordo di un cucchiaio  distribuite il cioccolato fuso su tutti i lati dei biscotti, poneteli su una gratella, sotto la quale avrete messo della carta da forno, perché si asciughino.

Ponete in frigorifero per 1 ora.

I twix si conservano in frigorifero per 2 giorni circa chiusi in una scatola ermetica.

2 Risposte to “Twix homemade”

  1. Emanuele Says:

    De, sei un genio !


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: