Una foto, una musica, qualche idea menù


Harry Benson
Henry Benson -Berlin Kiss

Sia detto senza giri di parole: non amo particolarmente  S. Valentino che non ho mai festeggiato, come non amo (quasi) nessuna festa comandata. Saprà proprio perché è “comandata”:  il mio animo “riottoso”, come qualcuno soleva definirlo,  reagisce e dice: “No, grazie”.
Amo però le cose belle… Allora poiché mi sento particolarmente in vena, eccovi qualche spunto di riflessione. Fatene quel che volete.
Se un uomo dovesse conquistarmi  (anche) con una cena, ecco qualche piatto che gradirei confezionasse per me. Ovviamente perché sono qui a Parigi. (Se mi trovassi in Veneto, in Sicilia, in Piemonte, i miei desiderata sarebbero certamente altri …)
Anche la musica avrebbe  la sua bella importanza: se quando suono alla sua porta ad accogliermi ci fossero dei cori tirolesi, credo che inventerei una scusa e rincaserei illico et immediate. Se ci fosse lei, invece, sarebbe tutto un altro paio di maniche.
Ma vediamo più da vicino le proposte culinarie…

  1. Crostini con midollo al sale di Guérande (ma anche con fior di sale): un modo per dirmi che ha capito cosa mi piace e questo lo farebbe salire di un bel tot nei sondaggi, così d’emblée😀
  2. Queste meravigliose lumache dello chef Loiseu : “della serie mi piace l’aglio ma non ne faccio il mio idolo assoluto. Soprattutto se devo conquistare una donna” . E qui l’uomo in questione dimostrerebbe acutezza e senso della misura, ovvero due doti grandemente  apprezzate dalla sottoscritta.
  3. Arrosto di anatra farcito al foie gras e albicocche. Colpita e affondata. Questo non è un piatto, è un biglietto diretto e solo andata  per l’Estasi (ovvero: mangi l’arrosto di anatra e poi muori”). L’uomo è raffinato e ha gusto. Cosa volere di più? Un Lucano?
  4. Tortino morbido al cioccolato con caffé e arancia candita:  un quasi classico che ha sempre uno suo perché a fine pasto. E non solo.
    Inutile dire che a questo punto è tutto grasso che cola per l’uomo in questione ( e non solo, ahimè).

Il tutto mi aggraderebbe accompagnato da questo favoloso champagne blanc de blancs, uno chardonnay in purezza:  Besserat de Bellefond Cuvée des Moines e da questo Chateneuf du Pape Clos St Jean 2003.

A vous de jouer😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: