Crostata crema alla cannella e fragole

crostata crema e fragolePhoto by Lucia Pantaleoni

Radicchio ogni fine settimana e da molti anni  (preferisce non contarli per timore degli dei invidiosi), porta la colazione a letto al Cavaliere.
Questa consuetudine non ha subito variazioni di rilievo nel tempo, essenzialmente perché corrisponde ad un moto del cuore assolutamente spontaneo di Radicchio e perché il Cavaliere,  dal suo canto, non l’ha mai sollecitata in questo senso.
Ma proprio mai.
E poi Radicchio pensa di avere in fondo in fondo (ma molto in fondo),  un animo  da Geisha poiché le piace l’idea di servire e riverire alcune persone cui tiene. Di recente, a casa di amici, si è alzata dalla tavola e ha detto al padrone di casa: “Siediti ti prego, mi piace servire in tavola”. E sotto lo sguardo vagamente inquieto e perplesso e  degli astanti,  si è messa a servire tutti i convivi chiedendo  se doveva porgere il piatto da destra o da sinistra (non se lo ricordava più), seminando  un po’ di confusione.
Ecco quindi che ogni fine settimana, a meno di essere ammalata, che ci sia pioggia sole,  o vento,  Radicchio prepara con  piacere una colazione che va dal semplice cappuccio accompagnato da pane casereccio,  burro salato e marmellata (un must), a dolcetti,  oppure una crostata. Dipende dall’umore, dal tempo avuto sua disposizione il giorno prima e dai test culinari in corso per un suo nuovo libro.
E’ anche  l’occasione per lei ed il Cavaliere di farsi quel che i francesi chiamano grasse matinée, ovvero le mattinate in cui il letto  si trasforma in un luogo di vita per rilassarsi, leggere, sbocconcellare e ascoltare buona musica  fino a mezzogiorno.
In una delle ultime grasse matinée, Radicchio ha proposto una crostata di crema alle fragole che aveva confezionato la sera prima e riposto amorevolmente in frigorifero.
C’è da dire che una crostata crema e  fragole a colazione ha il suo bel perché.

Crostata crema alla cannella e fragole

Dose per 6 persone:

Per la pasta brisée:

250 g di farina
150 g di burro
60 g di zucchero
1 cucchiaio di panna da montare
Sale

Per la crema:

400 g di fragole
4 tuorli d’uovo
20 g di farina
150 g di panna
90 g di zucchero
100 g di latte
1 stecca di cannella
Sale

Lavate le fragole, mondatele e tagliatele a metà.
Intridete sulla spianatoia il burro morbido a pezzetti, con 250 g  di farina, la panna, il sale  e 60 g di zucchero, strofinando gli ingredienti tra le mani per ottenere un mucchio di briciolame da impastare.
Lavorate la pasta brevemente solo per  amalagamare gli ingredienti,  poi fatene una palla, avvolgetela in un foglio di pellicola e mettetela a riposare in frigo per circa un’ora.
Nel frattempo preparate la crema: montate  con la frusta 4  tuorli con lo zucchero  e la  farina fino ad ottenere un composto bello gonfio e leggero.
Mettete a bollire in un pentolino il latte con la panna e la stecca di cannella.
Raggiunto il bollore, versate la montata di uova nel latte.
Alzate 
la fiamma: quando cominceranno ad apparire sbuffi di latte in mezzo alle uova, date pochi giri di frusta: la crema si addenserà in pochissimi secondi. Se ci fossero eventuali grumi niente paura: si amalgamano senza problema. (Questo metodo di Montersino di cui vi ho già parlato qui è infallibile)
Spegnete il fuoco, e fate raffreddare rapidamente immergendo in un contenitore pieno di acqua e ghiaccio.
Stendete la pasta brisée su carta da forno,  trasferitela uno stampo di 28 cm  circa e bucherellatela con una forchetta affinché non si gonfi cuocendo. Mettete nel forno ventilato preriscaldato a 190° per 25 minuti circa, poi fate completamente raffreddare.
Eliminate la stecca di cannella dalla crema ormai fredda e versatela  sulla crostata. Decorate con le fragole.

4 Risposte to “Crostata crema alla cannella e fragole”

  1. ostriche Says:

    Bellissima abitudine la grasse matinee!

  2. ilcacciatore Says:

    mmmmmmmm golosissima

  3. Lucia Pantaleoni Says:

    @ostriche: si fa anche in italia ma non ha lo stesso nome!🙂
    @ilcacciatore: bienevenu oh cacciatore. Spero che sarai ancora da queste parti verso ottobre😀

  4. Paola L. Says:

    Quella crostata è favolosa, si vede buonissima, con questo si dimostra che i colori del cibo influiscono sul appetito giacche viene voglia di mangiarla subito. Ottima ricetta.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: