Grande cinema: Al Pacino – L’avvocato del diavolo

Al Pacino - l'Avvocato del diavoloClicca sulla foto per ascoltare Al Pacino

Ti voglio dare una piccola informazione confidenziale a proposito di Dio: a Dio piace guardare! È un guardone giocherellone! Riflettici un po’: lui dà all’uomo gli istinti… ti concede questo straordinario dono e poi che cosa fa? Te lo giuro che lo fa per il suo puro divertimento, per farsi il suo bravo, cosmico, spot pubblicitario del film! Fissa le regole in contraddizione! Una stronzata universale! Guarda, ma non toccare… tocca, ma non gustare… gusta, ma non inghiottire! E mentre tu saltelli da un piede all’altro lui che cosa fa? Se ne sta lì a sbellicarsi dalle matte risate! Perché è un moralista, un gran sadico! È un padrone assenteista! Ecco che cos’è! E uno dovrebbe adorarlo? NO, MAI! Io sto qui con il naso ben ficcato nella terra e ci sto dalla notte dei tempi.

Annunci

Mezze maniche al caprino, pomodorini, basilico e… Jamie Cullum

Photo by Lucia Pantaleoni

Una settimana intera di tempo splendido. A memoria di Radicchio (e  parlo di 20 anni eh, non bruscolini), non si era mai vista  una cosa del  genere in queste contrade.
Di solito l’iter è questo: quando va bene ma proprio bene, un paio di giorni  a 25 gradi, poi magari  27 ( ed è come essere in una camera a gas a causa dell’inquinamento). Poi le famigerate correnti atlantiche, accidentaccio a loro, portano come minimo le nuvole (sempre grigie, ovvio), quindi arriva la  pioggerellina del tipo che ci raccontava Angelo Silvio Novaro, quella   che  picchia argentina sui tegoli vecchi del tetto,sui bruscoli secchi dell’orto. Per giorni, giorni e giorni…Anche in piena estate. Sigh…
Invece no, questa volta per ben 8 giorni  se guardavi il cielo stando, ad esempio, distesa su una panchina, sotto un pino al Bois de Boulogne, potevi perfino immaginare di trovarti in Grecia da quanto il cielo era azzurro.
E allora, la domenica di Pasqua puntatina in Normandia, a Deauville.
Sapete dove il regista Claude Lelouch ha girato il mitico film Un uomo e una donna, tormentone per  generazioni e generazioni di coppie che da allora si sono messi  a fare girotondi sulla spiaggia sentendosi molto il Tritignant o la Aimée della situazione? Ecco, proprio lì…(Io faccio l’ironica, ma guardatelo questo film se no lo avete ancora fatto, è davvero splendido.) Leggi il seguito di questo post »

Raphael Gualazzi – Icarus

Ottima promessa questo artista appena 25 enne davvero talentuoso. Icarus è uno dei pezzi più belli ed elettrizzanti del suo bellissimo album “Reality and Fantasy”.
Poi c’è l’Icaro di Beaudelaire, stupendo, ma decisamente meno elettrizzante…

PS Mi spiace per alcune immagini, veramente inguardabili, di questo Video. Ma è l’unico che ho trovato in rete 🙂

Al Green: Let’s stay togheter

Madeleines uvetta e roquefort

Photo by Alexia Janny

Eh, non potevo non tornare su uno degli amori della vita mia, quello che mi fulminò sulla via di Damasco qualche anno fa (era il 2007) e che mi ha dato spunto per un libro che continua ad andare a gonfie vele qui in Francia, ma anche in Italia, Olanda, Giappone…
Sto parlando delle Madeleines, of course, che oggi vi propongo in forma salata. Quella di oggi infatti è una ricetta tratta dal mio ultimo libro uscito Bouchées apéritives di cui vi ho parlato anche qui. Queste mini madeleines sono gioiose, romantiche, leggere e gioviali. Sono da confezionare o da gustare ascoltando un pezzo interpretato dall’aerea Ella Fitzgerald, “Cheek to cheek“. Provate, provate a battere le uova con il parmigiano , oppure a ridurre il roquefort in dadolata, al ritmo di questo pezzo! Vi parrà di scivolare nell’aere… Leggi il seguito di questo post »

Jazz con Diane Reeves, Simone, Liz Wright: For colored girls

Clicca sul video per ascoltare il pezzo!

Christian Dior: Eau Sauvage


C
licca sulla foto per visualizzare il video!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: